Teoria dei muscoli opposti - Kinesiologia Verona trattamenti corsi insegnamento master riflessologia plantare sedute

SCAPPANDO DA UN PROBLEMA AUMENTI SOLO LA DISTANZA DALLA SOLUZIONE
Vai ai contenuti

Menu principale:

Touch for Health
La teoria dei muscoli opposti

Per ogni movimento di un muscolo corrisponde l'azione contraria di un muscolo opposto, antagonista. Su questo presupposto, il Dr G.Goodheart, osservò che l'origine di dolore, tensione, rigidità muscolare può essere causata da muscoli indeboliti dall'altro lato del corpo attivando un meccanismo paragonabile ad una  porta basculante tenuta in posizione da due molle. Finchè la tensione generata da entrambe si equivale, il sitema resta in equilibrio. Nel caso in cui una delle due si indebolisce, l'altra tende a d avvolgersi e annodarsi troppo per tentare di mantenere l'equilibrio. Sappiamo che in questi casi si dovrebbe rafforzare o sostituire la molla allentata e nel nostro corpo equivale lo stesso principio. È efficace intervenire sui muscoli inibiti (allentati) per ristabilire l'equilibrio e ridurre dolore/tensione/rigidità del lato opposto. In alcuni casi può essere necessario rilassare anche il muscolo teso.
 
 

Immagine tratta dal libro i 14 meravigliosi del touch for health di Maurizio Piva

Torna ai contenuti | Torna al menu